Quali sono i principi stoici?

Le quattro virtù fondamentali dello Stoicismo e come acquisirle.

I Principi Stoici.

Dalle lezioni precedenti hai scoperto come tutto ha avuto inizio, quindi ora passiamo alla pratica.

Lo Stoicismo è una filosofia basata sulla padronanza del sé, sulla perseveranza e sulla saggezza.

Lo Stoicismo è soprattutto una filosofia empirica: per imparare qualcosa, bisogna prima viverla.

Gli Stoici lavorano sul migliorare sé stessi praticando le quattro virtù fondamentali.

Le quattro virtù fondamentali, chiamate anche socratiche, sono: Temperanza, Coraggio, Giustizia e Saggezza.

Temperanza.

La qualità di esercitare autocontrollo e moderazione nei nostri pensieri, emozioni e azioni. Riconoscere che abbiamo il potere di controllare i nostri impulsi e desideri.

Mettere in pratica la Temperanza.

Una persona temperata è una persona che riconosce l’importanza di coltvare la pace interiore e la tranquillità e che comprende che desideri e passioni eccessive possono portare all’infelicità.
Comprende anche l’importanza di vivere in armonia con la natura. È consapevole che il consumo eccessivo o l’indulgenza possono avere conseguenze negativa, sia per sé stessi che per il mondo circostante, e si sforza di vivere una vita sostenibile e in equilibrio con il mondo naturale.

Per praticare la Temperanza, può essere utile imparare tecniche di gestione delle emozioni, metodi di respirazione e cambio di prospettiva.

Coraggio.

Essere coraggiosi, ma non a tutti i costi.
Coltivare una mente chiara e l’integrità per affrontare al meglio le sfide.
Volontà di fare ciò che è giusto, anche se è difficile o impopolare.

Mettere in pratica il Coraggio.

Se si vuole restare fedeli ai propri valori e al proprio codice morale, spesso è necessario molto coraggio per gestire la propria vita in questo modo. È risaputo che condurre una vita diversa dalla maggior parte delle altre persone crea attriti e può portare a incomprensioni con la propria cerchia sociale.
Per perseverare, è necessario essere pronti a questa eventualità e coltivare il coraggio mettendolo in pratica nelle sfide quotidiane.

Una persona coraggiosa riconosce che il coraggio non è solo quello fisico, ma anche quello morale di fronte alla pressione sociale o al costo di un guadagno personale. Capisce che il vero coraggio non consiste solo nell’agire sul momento, ma anche nel coltivare le virtù della saggezza, della giustizia e della temperanza,che costituiscono la base per prendere decisioni coraggiose.

Giustizia.

La qualità di essere giusti, imparziali ed equi nelle nostre azioni e decisioni. Èil riconoscimento che tutti gli esseri umani hanno un valore e una dignità intrinseci e che abbiamo la responsabilità di trattare gli altri con rispetto ed equità.

Mettere in pratica la Giustizia.

La giustizia richiede grande consapevolezza di sé e autocontrollo.
Potrebbero esserci situazioni in cui la scelta della giustizia sarà in contrasto con le vostre preferenze.
È così che funziona la giustizia. Non ci sono compromessi.
Se volete impegnarvi per la giustizia, dovete essere pronti a pensare che non sarà sempre comodo.

Una persona giusta riconosce l’importanza di seguire le leggi e le norme sociali della propria comunità, pur riconoscendo che ci possono essere momenti in cui queste regole sono ingiuste e devono essere messe in discussione o cambiate: è quello ch e facevano gli stoici.
Gli stoici comprendono che la giustizia non consiste solo nel seguire le regole, ma anche nel creare una società equa,

Saggezza.

Verità e comprensione.
La qualità del buon giudizio e dell’azione equilibrata, basata sull’esperienza, sulla conoscenza e sulla padronanza di sé.

Mettere in pratica la Saggezza

È la somma delle lezioni precedenti che si imparano quando si mettono in pratica tutte le altre virtù.
La saggezza è l’esperienza vissuta di navigare nella vita con virtù.
Quando si affronta una nuova sfida, si consultano tutte le possibili reazioni dentro di sé e si scegli quella più in linea con la propria moralità e più adatta a ciò che si sta affrontando.
La saggezza è la capacità di vivere in armonia con la natura e di riconoscere il nostro posto all’interno dello schema più ampio delle cose. È la comprensione che non siamo separati dal mondo che ci circonda, ma piuttosto ne facciamo parte e le nostre azioni hanno un effetto a catena che puà influenzare il mondo in modo positivo e negativo.

Tutti questi tratti distintivi dovrebbero essere esercitati quotidianamente.

Ora non ti resta che iniziare il tuo percorso per diventare uno stoico.

Vai al prossimo step.

Queste sono le basi dello Stoicismo.

Per espolorarlo in modo più approfondito ecco cosa puoi fare:

Meditare il passato per vivere il presente con saggezza

COMING SOON